Istituto Della Porta : chi siamo

Istituto Tecnico Statale
"Gian Battista Della Porta - Porzio"

Via Foria n.65
80137 Napoli
(081/45.56.64      fax. 081/ 44.47.39 -
natl090008@istruzione.it)

 

 

 

 

 

 

L'I.T.G. "G.B. Della Porta", fu fondato subito dopo l'unificazione italiana ed è stato il primo (e per moltissimo tempo l'unico) Istituto Tecnico di Napoli; fino al 1964 è stato l'unico per la formazione dei Geometri.

Dal suo tronco si sono staccati, agli inizi del secolo, l'Istituto Nautico e, nei decenni successivi, il Liceo Scientifico "Vincenzo Cuoco".

Dal 1896 il "Della Porta" opera nell'attuale sede di via Foria n. 65; la sua sede è l'ex convento della chiesa di San Carlo all'Arena, fondata dai Cistercensi Riformati nei primi decenni del 1600 e dedicata a San Carlo Borromeo. Alla fine del 1700 chiesa e convento furono chiusi e demanializzati, diventando scuderia e caserma di cavalleria. 

Dopo il colera del 1836-37 la chiesa fu riconsacrata, sempre in onore di San Carlo Borromeo "fugatore della peste", e affidata ai Padri Scolopi di Calasanzio. 

Il convento veniva loro affidato, allo scopo di educare ed istruire i ragazzi poveri del quartiere. Tutta la struttura diventava proprietà del Comune. Nel 1867 il convento venne chiuso definitivamente, in base alla legge di soppressione di alcuni ordini religiosi o di loro strutture.

In questa antica struttura opera, ai giorni d'oggi, l'Istituto Tecnico per Geometri "Della Porta", che rappresenta, nel settore della formazione tecnica, un consolidato punto di riferimento e nel quale si sono diplomate generazioni di operatori del settore edile.

L'edificio, adiacente alla Chiesa di San Carlo dell'Arena, ospita ai primi due piani l'Istituto "Della Porta" ed al terzo il Liceo Scientifico "Vincenzo Cuoco".

A memoria degli storici trascorsi, l'Istituto conserva, al suo interno, testimonianze culturali uniche, sia di natura strumentale, nei propri laboratori, sia bibliografiche, nell'antica biblioteca. 

L'insieme di tutte queste testimonianze rappresenta il museo dell'Istituto, quotidianamente frequentato dalla Comunità scolastica ed aperto ai visitatori in occasioni particolari. 

L'Istituto, a riconoscimento della valenza sia della struttura monumentale sia delle opere conservate, è stato inserito dal Comune di Napoli negli itinerari del maggio dei monumenti dall'anno 2002.

Un Istituto tanto legato alle tradizioni, per poter formare Tecnici al passo con i tempi, ha saputo coniugare l'antico col moderno, acquisendo le più moderne attrezzature tecnologiche ed attrezzando i suoi laboratori.

Recentemente ha potenziato la sua storica dotazione topografica con un sistema di rilevamento satellitare (GPS). 

Sono stati realizzati recentemente un laboratorio di prove dei materiali, uno di disegno assistito (CAD), uno linguistico, che si affiancano a quello d'informatica, già attivo da anni.

Al primo piano dell'Istituto sono situati i servizi amministrativi, la Presidenza, la biblioteca storica, i laboratori di prove sui materiali (Costruzioni) e di agraria.

Al secondo si trovano i laboratori d'informatica, linguistico, di scienze di fisica, di CAD e le aule didattiche.

L'Istituto è sede della Fondazione benefica "Dott. Nicola Muti", che elargisce ogni anno borse di studio agli allievi più bisognosi e meritevoli della Scuola.

 


 torna alla pagina iniziale del sito

questa pagina è stata aggiornata il 16.01.03